Linee guida piano triennale - Sito Siani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Linee guida piano triennale


3° CIRCOLO DIDATTICO STATALE DI MARANO “GIANCARLO SIANI” 
Via A. Labriola – 80016 – MARANO DI NAPOLI Telefax: 0817423863 
Codice Fiscale: 80101700633 - Codice Meccanografico: NAEE20600Q 
SITO WEB: giancarlosianimarano.gov.it 
 Posta elettronica: naee20600q@istruzione.it PEC: NAEE20600Q@PEC.ISTRUZIONE.IT


ALL’ALBO DELLA SCUOLA AL SITO WEB ISTITUZIONALE: SEZ. “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE”
            PROT. __4167/E9___                                                                                       MARANO DI NAPOLI, __16/12/2013_
PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA AA.SS.2014-2015-2016
PREMESSA
Come è noto, il “3° Circolo Didattico ‘G. Siani’ di Marano di Napoli” è da sempre impegnato, sul Territorio di pertinenza, nella promozione e nello sviluppo della Cultura della Legalità e della Integrità, in qualità di agenzia formativa anche della coscienza civica e morale dei propri alunni, futuri cittadini. Oggi è chiamato, dalle nuove normative sulla “Trasparenza”, a dare prova del proprio impegno nell’agire, soprattutto a livello di azione amministrativa, sempre nel pieno rispetto dei principi di buon andamento ed imparzialità dettati dall’art. 97 della Costituzione. L’attuazione della disciplina della Trasparenza rappresenta uno dei canoni principali cui deve essere improntata l’attività della Pubblica Amministrazione, delineando la comprensibilità dell’azione dei soggetti pubblici sotto diversi profili, quali semplicità e pubblicità, così da consentire la conoscenza reale dell’attività amministrativa ed effettuare il controllo della stessa. Grazie ad essa l’Istituzione cercherà di concretizzare l’apertura delle informazioni del settore pubblico agli utenti, facilitando la comunicazione e la partecipazione in un dialogo bidirezionale tra Amministrazione e Cittadino, pubblicando informazioni e dati relativi alla gestione della performance della P.A., che consentiranno ai cittadini e ai portatori di interessi di comparare i risultati raggiunti dalle varie Amministrazioni e di promuovere, di conseguenza, processi continui di miglioramento della gestione della cosa pubblica, di far emergere criticità e contemporaneamente di consolidare e diffondere le “buone pratiche” dell’Amministrazione.

2   NORMATIVA DI RIFERIMENTO
La Trasparenza e, in generale, la disciplina del rapporto dialogico tra P.A. e cittadini costituiscono il passo finale di un percorso giuridico di riforma del sistema pubblico italiano che trova inizio nella giovanissima Legge del 1990, n° 24, a partire dalla quale essa è stata considerata corollario del principio di buona Amministrazione costituzionalmente garantito. La Legge 241/1990 definisce i principi generali dell’attività amministrativa ed indirizza le attività preordinate alla conclusione del procedimento (art. 2), alla definizione dell’unità organizzativa responsabile del procedimento (art. 4), all’individuazione del Responsabile del Procedimento (art. 5), circoscrivendo il concetto di Trasparenza al diritto di accesso agli atti e ai documenti per coloro che avessero specifico e concreto interesse. Con l’introduzione dell’Informatica nell’attività amministrativa e il ripensamento sul ruolo del settore pubblico, il concetto originario di Trasparenza ha cominciato a dimostrarsi insufficiente e inizia a ad affermarsi il principio secondo il quale non c’è vera Trasparenza se l’Amministrazione non rende pubblici on line informazioni e dati formati e raccolti nell’esercizio della propria attività. Nasce, quindi, il D.Lgsl. n.82 del 2005, noto come “Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), secondo il cui art.54, i siti istituzionali devono contenere l’elenco dei procedimenti amministrativi di competenza dell’Amministrazione titolare del sito e per ciascuno indicare: l’Ufficio Dirigenziale cui compete il procedimento ed il relativo responsabile; il termine per la conclusione del procedimento; l’unità organizzativa responsabile dell’Istruttoria, di ogni altro adempimento procedimentale e dell’adozione del provvedimento finale; le scadenze e le modalità di adempimento dei procedimenti. Il servizio di consultazione dell’elenco dei procedimenti deve essere raggiungibile dalla home page del sito, in posizione ben evidente e correlata alle sezioni informative sui procedimenti ed a quelle di distribuzione della modulistica e servizi online. Il legislatore è intervenuto poi, nel 2009, introducendo una nuova concezione di Trasparenza, intesa come “accessibilità totale” delle informazioni concernenti ogni aspetto dell’organizzazione, degli indicatori relativi agli andamenti gestionali e all’utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dell’attività di misurazione e valutazione. Ci riferiamo, in pratica, alD.Lgsl. 150 del 2009, la “Riforma Brunetta”, con il quale si è tentato di introdurre nel nostro ordinamento una nuova posizione qualificativa in capo a ciascun cittadino, rispetto all’azione delle Amministrazioni, al fine di favorire forme diffuse di controllo del rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità. Con la Legge n. 69 del 2009, al fine di promuovere la massima conoscenzapossibile dell’attività amministrativa, viene riconosciuto, a partire dal 1° Gennaio 2011, l’effetto di pubblicità legale ad atti e provvedimenti pubblicati dalle PP.AA. sui propri siti web, sancendo il passaggio da un regime di pubblicità legale, mediante
3
affissione degli atti in un luogo fisico, come l’Albo Pretorio, ad uno virtuale, quale il sito istituzionale. Vengono introdotti particolari obblighi quale quello di pubblicare sul sito internet le retribuzioni annuali, i curricula vitae, gli indirizzi di posta elettronica e i numeri telefonici ad uso professionale del dirigente, i tassi di assenza e di maggiore presenza del personale. Le Linee Guida del 26.07.2010, per i siti Web della P.A., previste dalla Direttiva n. 8 del 26 Novembre 2009, del Ministero della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, prevedono che i siti web della P.A. rispettino il principio della trasparenza per il tramite di un’ “accessibilità totale” da parte del cittadino alle informazioni concernenti ogni aspetto dell’organizzazione della P.A., definendo anche i contenuti minimi dei siti istituzionali. Si giunge, infine, all’attuale D.Lgsl. n. 33 del 2013, con il quale il legislatore è intervenuto con lo scopo di riordinare e sistematizzare gli obblighi di pubblicazione on line. Il Decreto, inoltre, inserisce ulteriori obblighi anche con riferimento all’individuazione di un Responsabile per la trasparenza e alla predisposizione di un Programma Triennale per la Trasparenza.
PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA’
Le attività sono pianificate su un arco temporale di tre anni e con attuazione annuale in merito a:  Inserimento, mantenimento ed aggiornamento delle informazioni sul sito istituzionale.  Elaborazione di un piano generale di sviluppo; relazione programmatica; piano delle risorse e degli obiettivi.  Contrattazione integrativa corredata della Relazione Tecnico-finanziaria del DSGA e della Relazione Illustrativa del DS e certificata dai Revisori dei Conti.  Rispetto degli obblighi di pubblicazione dei dati relativi a: a. organizzazione e attività della scuola b. titolari di incarichi dirigenziali, collaborazione e consulenza c. dotazione organica e costi del personale a tempo determinato ed indeterminato d. incarichi conferiti al Personale Docente e Non Docente e. dati aggregati all’attività amministrativa f. dati relativi a concessione di contributi, sussidi o benefici economici a persone fisiche, enti pubblici o privati g. dati relativi all’uso delle risorse pubbliche h. prestazioni offerte e servizi erogati i. tempi di pagamento dell’Amministrazione j. dati relativi ai procedimenti amministrativi e controlli su dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio degli atti k. dati su contratti pubblici, servizi e forniture
4
l. indicazione di Piani e Programmi atti a favorire forme di democrazia partecipata La promozione e lo sviluppo della cultura della Legalità costituiranno finalità che accompagneranno l’intero iter programmatico e tutte le iniziative pianificate e la loro attuazione saranno in ogni momento verificabili da parte di portatori di interesse e dell’utenza in generale, costituendo nel contempo strumenti di continuo miglioramento di tutto il sistema di comunicazione. Nella realizzazione del sito istituzionale saranno rispettati i requisiti indicati dalla normativa vigente, per quanto concerne i contenuti minimi, l’aggiornamento e la visibilità dei contenuti e l’accessibilità e fruizione da parte di tutti. Lo stato di attuazione del Programma sarà pubblicato secondo le indicazioni delle Linee Guida CIVIT. Nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente” saranno indicate le tipologie dei dati dei quali è obbligatoria la pubblicazione, unitamente ai rispettivi riferimenti normativi e, oltre all’analisi dell’esistente, si provvederà all’integrazione di dati già pubblicati, raccogliendoli con criteri di omogeneità nelle apposite sezioni, così da permetterne una facile individuazione e consultazione. Unico limite alla pubblicazione dei dati riguarderà quanto previsto dalla normativa in materia di protezione dei dati personali e di documentazione soggetta a segreto di Stato o a divieto di divulgazione. Periodicamente si effettuerà l’aggiornamento e il monitoraggio sullo stato di avanzamento del Programma triennale per la Trasparenza, di cui saranno divulgati i risultati in apposita sezione del Sito. Il presente programma triennale viene adottato entro e non oltre il 31 Gennaio di ogni anno ed indica obiettivi da perseguire in tempi la cui scansione permetterà un continuo e costante adeguamento dello svolgimento del Programma stesso.
ALBO PRETORIO
L’Istituzione Scolastica, nel rispetto della Legge n. 69 del 18 Giugno 2009, che riconosce l’effetto di pubblicità legale agli atti ed ai provvedimenti amministrativi pubblicati dagli Enti Pubblici su propri siti informatici, ha inserito nel proprio Sito una sezione dedicata all’Albo Pretorio, in cui vengono pubblicati: - Avvisi - Organi Collegiali - Graduatorie - RSU - Bilanci - Assicurazione polizza RC/Infortuni - Sicurezza - Mensa scolastica
5
INDIVIDUAZIONE DEI RESPONSABILI
Per quanto concerne i dati di ciascun Settore, all’interno degli stessi sono individuati i Responsabili che si occupano di produrre i documenti da affidare al Responsabile dell’inserimento manuale degli stessi sul Sito Istituzionale della Scuola.
Il Responsabile per l’attuazione del presente programma è il Dirigente Scolastico pro-tempore, Prof.ssa SilvanaNoviello, che esercita il controllo finalizzato al rispetto della normativa vigente in merito all’adempimento degli obblighi di pubblicazione e provvede all’aggiornamento del Programma Triennale per la Trasparenza e a favorire iniziative di Promozione della Trasparenza ai sensi del D.Lgs. 33/2013. Personale Docente
Responsabile dell’inserimento manuale dei dati sul Sito è la Docente, Ins. Esposito Grazia. Altri Responsabili dell’attuazione concreta del Piano della Trasparenza sono, come prima detto, tutte le figure che producono i documenti da pubblicare: Ins. Angrisani Maria Docente I Collaboratore del Dirigente: Si occupa della divulgazione delle Circolari interne relative a riunioni e commissioni previste dal Piano Annuale delle Attività predisposto dal Dirigente Scolastico; cura la condivisione di documenti comuni per il personale docente; gestisce la presa visione delle firme in caso di assemblee e scioperi; coordina l’attività di convocazione dei supplenti. Fiduciari di Plesso, Ins. Ferrillo Iolanda e Ins, Calogero Vittoria: Si occupano della divulgazione, nelle rispettive sedi, delle Circolari interne relative a riunioni e commissioni previste dal Piano Annuale delle Attività predisposto dal Dirigente Scolastico; curano la condivisione di documenti comuni per il personale docente; gestiscono la presa visione delle firme in caso di assemblee e scioperi; si occupano delle comunicazioni numero pasti e segnalazioni disfunzioni della mensa scolastica. Funzioni Strumentali, Area 2, Supporto ai Docenti: Ins. Esposito Grazia e Ins. Pioggiarella Adele: curano la creazione e digitalizzazione della documentazione e modulistica; coordinamento delle attività relative alle Prove INVALSI. Ins. Castaldi Castrese, Ins. Iovinella Maria Luisa: Docenti che curano l’area relativa alle Visite Guidate, progetti di Continuità verticale, progetti in rete con l’Ente Locale. Ins. Cianciulli Silvana: Docente Funzione Strumentale Area 1, che si occuperà della realizzazione del questionario di rilevazione della Customer satisfation.
Personale Amministrativo della Segreteria
Sig.a Staffelli Lucia: Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, che coordina in questo ambito l’attività degli Assistenti Amministrativi in merito alla pubblicazione e redazione dei documenti ed è responsabile dell’Albo Pretorio.
6
Sig.a Correale Immacolata, Sig.a Imperatore Antonietta, Sig.a Zaccaro Daniela, Le Rose Maria: Assistenti Amministrative che per il Sito curano l’area dedicata al settore Personale Docente, domande assenze, trasmissione atti di nomina, albo graduatorie, ore eccedenti, pubblicazione circolari interne, gestione utenti registrati, gestione area relativa al Personale A.T.A., domande assenza, gestione impegni, trasmissione atti di nomina, albo graduatorie. Sig.a Napolitano Nunziata: Assistente Amministrativa che cura l’aggiornamento delle informazioni relative a comunicazioni generali, pubblicazione Albo sindacale, pubblicazione Albo Pretorio delibere Organi Collegiali, gestione casella di posta elettronica, proposte di acquisto, magazzino, incarichi e consulenze e bandi di gara, redazione di documenti obbligatori per il Sito Web, previsti dalla normativa vigente, in collaborazione con il Dirigente Scolastico e pubblicazioni di circolari interne.
INIZIATIVE DI PROMOZIONE, DIFFUSIONE E CONSOLIDAMENTO DELLA TRASPARENZA
Al fine di raggiungere pienamente gli obiettivi di diffusione e promulgazione degli obblighi sulla trasparenza dettati dl D.Lgs. n. 33 del 2013 nonché la piena realizzazione del presente Programma, saranno programmati, nel corso dei prossimi tre anni incontri informativi rivolti a tutto il Personale sul contenuto del Programma stesso e sulla rilevanza delle novità introdotte (giornata della Trasparenza). Verrà, altresì, proposto a tutti i portatori di interesse un questionario on-line, attraverso il quale si cercherà di rilevare i grado di gradimento verso le iniziative intraprese per la realizzazione del Programma (Customer satisfation). Va sottolineato, a questo punto, che la nostra Istituzione Scolastica ha avviato già da un paio di anni vari processi tesi al rinnovamento, alla semplificazione e al miglioramento dell’erogazione dei servizi per l’innalzamento della qualità dei servizi stessi. Cionondimeno, considerato che tutto il personale è coinvolto nel processo di innovazione, non si può affermare che non si sia incontrato e si incontrino tuttora diverse difficoltà e punti critici, che costituiscono motivo di rallentamento del processo stesso e che sono legati fondamentalmente alla grande velocità con cui sono cambiate e cambiano le norme, le procedure e la loro diffusione, rallentando, di fatto, la ridefinizione delle mansioni, lo sforzo di garantire continuità e mantenimento dei risultati ottenuti e, in definitiva, la codificazione di buone pratiche. In questa ottica la nostra Scuola è tesa al consolidamento di un gruppo di lavoro il più possibile coeso e consapevole dei propri obiettivi di lavoro.
OBIETTIVI DEL PROGRAMMA
Il Programma Triennale per la Trasparenza prevede obiettivi a da raggiungere gradualmente nell’arco del triennio:  Posta elettronica certificata (realizzato)  Struttura della sezione Amministrazione
7
Trasparente sul sito (in fase di realizzazione)  Redazione del Piano anticorruzione ai sensi della Legge 190/2012 dove si prescrive che, al fine di assicurare i livelli essenziali di trasparenza dell’attività amministrativa, vanno pubblicati sul Sito Istituzionale i bilanci e conti consuntivi, i costi unitari delle opere pubbliche e di produzione dei servizi erogati ai cittadini. Si dovranno assicurare livelli essenziali di trasparenza in merito a: autorizzazione o concessione; scelta del contraente per l’affidamento dei lavori, forniture e servizi,concessione ed erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari, attribuzioni di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati (già realizzato)  Firma digitale del Dirigente e del DSGA (realizzato)  Forum genitori-docenti-alunni sul Sito (già realizzato il Blog)  Curriculum Dirigente e retribuzione on line sul sito (già realizzato sul SIDI, da realizzare sul Sito)  Incarichi interni e relativo compenso (da realizzare)  Incarichi esterni e relativo compenso (da realizzare)  Servizio Pagelle on line (in fase di realizzazione)  Registri on line (realizzato in fase sperimentale, ma ancora non in chiaro)  Albo Pretorio e sindacale on-line (realizzati sul sito, ma da trasferire nella sezione Amministrazione Trasparente)  Rilevazione della Customer satisfation (da realizzare)  Incassi e pagamenti on-line (in fase di attivazione)
I principi ispiratori dell’attività del nostro Istituto sono stati e restano il principio di efficacia ed efficienza, trasparenza e responsabilità, con l’impegno di rendere sempre pubblico un parziale o addirittura mancato raggiungimento degli obiettivi indicati, così come di promuovere sempre il coinvolgimento e la partecipazione di tutti i portatori di interesse e l’utenza in generale, nella prospettiva di un costante lavoro di miglioramento della performance della Scuola.
                        

                                                                                                     IL DIRIGENTE SCOLASTICO 
                                                                                                          Prof.ssa Silvana Noviello  
 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu